_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

18 ottobre 2017

ADAGIO ESSENZIALE


La verità è più strana della fantasia ed è possibile osservarla solo sollevandosi al di sopra dei ristretti concetti e pregiudizi che si sono ereditati e acquisiti mediante l'educazione, ovunque provenga, e l'osservazione tramite i cinque sensi. Ah, l'umanità. Che costrizione!

13 ottobre 2017

LIBERTA'


Posso fare una dicotomia della libertà? Anzi, delle libertà? Quelle di pensiero, di azione e di scelta.
Una possibile prima distinzione esiste tra libertà possibili ed impossibili. Tra le possibili, ci sono quelle che vanno contro la libertà altrui, ovvero quelle che una società civile dovrebbe negare e quelle che sono legittime. Delle prime, quelle di cui si accetta l'essere privati e quelle che non. E in quelle che non, quelle che si sceglie di prendersi nonostante il divieto, e quelle che non. Tornando al ramo delle libertà legittime, ci sono quelle che ci si prende e quelle che non ci si prende ed in entrambi questi gruppi, quelle per cui questa scelta è fatta consapevolmente e quelle in cui la scelta è inconsapevole. Tra queste che si prendono o rifiutano consapevolmente, quelle per cui la scelta è fatta autonomamente o quelle per cui si è stati obbligati o influenzati da un elemento esterno. Mi verrebbe da dire che quelle che si prendono o rifiutano inconsapevolmente si possono dividere in due gruppi: inconsapevolezza causata da abitudine oppure inconsapevolezza da ignoranza, nel senso che non se ne conosce l'esistenza e quindi non è possibile usufruirne. Ma forse tra queste due ultime diramazioni non c'è una vera differenza. Questione di sfumature.

25 settembre 2017

ISOQUANTITA'


Ci sono momenti che è bene ritrovare per ricondursi a quella naturalità propria dell'essere che è differente dall'apparire. Quanto è triste, la rilevanza del vivere, per chi s'agita prima dell'uso in seguito a conclusioni prive d'imperturbabilità. Per fortuna permane quel po' che resta d'ironia.

13 settembre 2017

NO NO STANTE

Il giorno che smetto di ascoltare quello che la gente cerca di dirmi con il linguaggio coverbale, sopprimetemi.


22 agosto 2017

GRAZIE E ARRIVEDERLI


Il mio amico immaginario ed il mio mostro sotto al letto fanno comunella, piantano casino e non mi lasciano dormire. Quindi vi comunico, in verità, che moriremo tutti con la mente affollata di dialoghi inascoltati con inconsapevoli destinatari che non hanno mai risposto perché totalmente all'oscuro delle nostre mute parole. Cosicché alla fine di tutto, saremo ciò che saremo alla fine di tutto.

11 agosto 2017

DEGLI ULTIMI


Sembrava impossibile,
ma sto sondando ogni più sottile sfumatura
dello scibile trombereccio dell'orbe terracqueo.

24 luglio 2017

PROGRESSISMO MISONEISTA


Non è il potere o la capacità di rompere o piegare le leggi della natura, ma piuttosto di comprenderle nel loro segreto più intimo. Credo che per fare questo non sia sufficiente, ad esempio, la scienza, o la fisica che propongono un approccio prettamente razionalistico, che ci aiutano a comprendere la grammatica della natura, ma non i suoi significati più profondi. Ecco, si ritorna alla magia, quella vera, nel momento in cui razionalità e spiritualità, ormai scisse da millenni ed ognuna delle quali si è presa una competenza, poi diventate conflittuali, ritrovano un punto di conciliazione. Questo è un cammino che non dovrebbe fare solo ogni individuo, ma tutta la società moderna, perché altrimenti non ci resta che indossare un imbuto deretanico. Fate voi.